Tag Archive antiparassitari

Antiparassitari naturali per cani

Un antiparassitario è una sostanza che respinge o uccide un parassita.

Gli antiparassitari per cani
I cani possono essere preda di parassiti più o meno pericolosi. Ci sono prodotti con diverse formulazioni, dai collari alle gocce, passando per shampoo, spray, polveri e ultrasuoni. I principi attivi possono essere di sintesi o estratti naturali, a seconda dei prodotti. Lo scopo comune a tutti gli antiparassitari naturali è la protezione degli animali da pulci, zecche e zanzare. I collari antiparassitari si applicano al cane come un normale collare, rilasciano lentamente sostanze chimiche velenose per i parassiti (va comunque evitata l’ingestione da parte del cane).

Le gocce sono commercializzate in pipette dosatrici che ne facilitano l’aspersione sull’animale e fanno parte della categoria degli
antiparassitari naturali.

Gli shampoo sono disponibili in formulati con cui cospargere il pelo umido dell’animale, da sciacquare dopo un’abbondante frizione oppure sotto forma di spray da nebulizzare sul manto del cane.

Gli spray devono essere distribuiti sul mantello del cane con l’apposito diffusore, così come le polveri, antiparassitari naturali.

Per quanto riguarda gli apparecchi elettronici ad ultrasuoni, questi possono essere agganciati al collare del cane o fissati presso i luoghi in cui il cane riposa. L’emissione di ultrasuoni risulta fastidiosa per pulci e zecche che vengono allontanate e mantenute a distanza nel tempo.

Gli antiparassitari natuali per cani rappresentano un normale aspetto nella gestione degli animali. Contribuiscono al mantenimento del loro benessere. La loro disponibilità in diverse tipologie ha lo scopo di rendere facile un’operazione che in realtà è un diritto del cane. Ma anche un dovere morale per il proprietario.

Antiparassitari per roditori e uccelli: una piccola guida

Prevenire o curare?

Molti preferiscono usare gli antiparassitari per roditori e uccelli per prevenire, piuttosto che per curare. Ad esempio, molti adoperano antiparassitari per roditori e uccelli solo in caso di necessità, nel caso l’animale sia infettato ed entri in contatto con i parassiti.

Usare antiparassitari per roditori e uccelli a fini preventivi non è particolarmente utile e salutare: ciò vale in particolar modo per i conigli (animali protagonisti del nostro articolo), i quali vivono solitamente in casa e non hanno contatti con altri animali. Non bisogna dimenticare, infatti, che gli antiparassitari sono prodotti chimici a tutti gli effetti, con effetti nocivi se somministrati molto e/o frequentemente.

Gli antiparassitari assolutamente da evitare

In primo luogo bisogna citare il Frontline (o antiparassitari analoghi costituiti da fipronil). Pur essendo efficace su cani e gatti, il Frontline è mortale per i conigli.

Il suo principio attivo è tossico e crea diversi effetti collaterali gravissimi, come cecità, anoressia, epilessia.

La tossicità non è nemmeno correlata alle dosi, poiché essa è provocata da  una molecola costitutiva dell’antiparassitario in questione. Diffidati dei veterinari che consigliano l’utilizzo di Frontline su conigli ed altri roditori, in ogni caso.

Gli antiparassitari più consigliati

Pur non essendo nominalmente registrati come “antiparassitari per conigli”, risultano più sicuri Stronghold (selamectin), Advantage (imidacloprid), Advocate (imidacloprid e moxidentin)e Neo-Foractil Conigli (da tenere ben alla larga dai gatti, invece).

Advantage combatte le pulci (anzi, unicamente le pulci!); Advocate e Stronghold, invece, si rivelano particolarmente efficaci contro la rogna. I dosaggi, tuttavia, vanno sempre consigliati dal veterinario e non dobbiamo deciderli a nostra discrezione.

Realizzato e progettato su misura per i conigli, infine, è il prodotto già citato Neo-Foractil Conigli, utile in caso di conigli affetti da cheyletiella: somministrate anche questo prodotto secondo le indicazioni del veterinario e fate attenzione che il vostro coniglio non si lecchi subito dopo. Solo un’ultima nota per i lettori: prestate attenzione ai vostri acquisti, poiché Neo-Foractil Conigli è il prodotto giusto ed evitate di confondervi con il prodotto omonimo Neo-Foractil per volatili/cani /gatti. La composizione di questi prodotti è diversa e può creare gravi effetti collaterali.

Gli antiparassitari per cani

L’antiparassitario

Un antiparassitario è una sostanza impiegata per tenere sotto controllo, respingere o uccidere un parassita.

Il parassita è un organismo che vive a spese di un altro, infatti il parassitismo viene considerato una forma di simbiosi in cui, al contrario della simbiosi vera e propria, il parassita vive a spese dell’ospite creando, a quest’ultimo, un danno biologico.

Gli antiparassitari per cani

Anche i cani, come tutti gli esseri viventi, possono essere preda di parassiti più o meno pericolosi. La moderna farmacologia veterinaria ha messo a punto sostanze con diversi meccanismi di azione, allo scopo di allargarne lo spettro d’azione e l’efficacia. Sono nati prodotti con diverse formulazioni, dai collari alle gocce, passando per  shampoo, spray, polveri e ultrasuoni. I principi attivi possono essere di sintesi o estratti naturali, a seconda dei prodotti. Lo scopo comune a tutti è la protezione degli animali da pulci, zecche e zanzare.  I collari antiparassitari si applicano al cane come un normale collare, rilasciano lentamente sostanze chimiche velenose per i parassiti (va comunque evitata l’ingestione da parte del cane).

Le gocce sono commercializzate in pipette dosatrici che ne facilitano l’aspersione sull’animale.

Gli shampoo sono disponibili in formulati con cui cospargere il pelo umido dell’animale, da sciacquare dopo un’abbondante frizione oppure sotto forma di spray da nebulizzare sul manto del cane.

Gli spray devono essere distribuiti sul mantello del cane con l’apposito diffusore, così come le polveri.

Per quanto riguarda gli apparecchi elettronici ad ultrasuoni, questi possono essere agganciati al collare del cane o fissati presso i luoghi in cui il cane riposa. L’emissione di ultrasuoni da parte dell’apparecchio risulta fastidiosa per pulci e zecche che vengono allontanate e mantenute a distanza nel tempo, evitando episodi di reinfestazione.

Perché gli antiparassitari

Gli antiparassitari per cani rappresentano un normale aspetto nella gestione degli animali, contribuendo al mantenimento del loro benessere. La loro disponibilità in diversi formati e tipologie ha lo scopo di rendere facile un’operazione che in realtà è un diritto del cane (e un dovere morale per il proprietario).

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito ci assicuriamo che tu ne sia felice. Ok